10 CONSIGLI DA SEGUIRE PRIMA DI COMPRARE LA TUA PROSSIMA AUTO

Stai pensando di comprare la tua prossima auto? Ecco 10 consigli da seguire per fare un acquisto intelligente ed evitare spiacevoli fregature
10 CONSIGLI DA SEGUIRE PRIMA DI COMPRARE LA TUA PROSSIMA AUTO

Introduzione

L’acquisto di un’auto è spesso un momento delicato. Si tratta di un bene che ha un certo valore e che può pesare anche significativamente sul bilancio personale o famigliare.

Oggi sono disponibili moltissimi modelli con varie motorizzazioni ed un buon livello medio di qualità.

Gli standard di sicurezza sono ormai elevati anche sulle auto più economiche e numerosi dispositivi che fino a qualche anno fa erano destinati solo ai modelli premium sono di serie perfino sulle cosiddette utilitarie, cioè sulle auto di piccole dimensioni.

Complice la stretta dei Governi sulle emissioni inquinanti, le case produttrici hanno accelerato il processo di modernizzazione dei motori e reso maggiormente efficienti le varie propulsioni offerte.

Si parte dai classici motori benzina e diesel fino all’elettrico puro passando per le varianti ibride, che combinano il carburante tradizionale a uno o più motori elettrici.

Anche sul fronte della carrozzeria e del design sono stati fatti notevoli passi avanti. Basti pensare alla categoria dei SUV, che fino a 10 anni fa ricopriva un segmento riservato a clienti facoltosi e che oggi vengono costruiti – con dimensioni e proporzioni gradevoli – anche per soddisfare quella clientela, in sensibile aumento, che ama guardare la strada dall’alto e guidare un’auto più alla moda.

Insomma, c’è l’imbarazzo della scelta!

È vero, sono il primo ad ammetterlo: cambiare auto è sempre una bella emozione. Che sia nuova o usata, la nostra nuova compagna di viaggio saprà regalarci delle belle sensazioni. Ma nella fase di scelta dobbiamo considerare numerosi fattori e non farci guidare solamente dalla nostra voglia di averla il prima possibile.

Se per alcuni fortunati (quelli che possono permettersi di farsi travolgere solamente dalla passione e magari ne posseggono più di una) si tratta di un acquisto relativamente semplice, per la maggior parte dei comuni mortali l’auto è una sola e deve soddisfare le nostre specifiche necessità ed esigenze quotidiane.

Ecco allora che potrebbero venirti in aiuto questi miei 10 consigli, per farti riflettere prima di fare il grande passo.

CONSIGLIO N.1 – Definisci il budget massimo a tua disposizione (e non farti influenzare da nessuno).

Non limitarti a considerare il solo prezzo di acquisto o la rata del leasing o del finanziamento, ma devi calcolare:
Non limitarti a considerare il solo prezzo di acquisto o la rata del leasing o del finanziamento, ma devi calcolare:

Non limitarti a considerare il solo prezzo di acquisto o la rata del leasing o del finanziamento, ma devi calcolare:

  • il costo dell’assicurazione (che se stipuli un contratto di leasing o di finanziamento deve essere casco totale);
  • le spese per la manutenzione ordinaria, cioè per i servizi periodici che devi necessariamente effettuare per mantenere in perfetto stato la tua auto;
  • il costo degli pneumatici sulla base del chilometraggio che percorri e tenendo presente anche il treno di gomme invernale che ti consiglio caldamente di utilizzare;
  • le tasse di circolazione annuali, che dipendono dalla potenza, dal peso, dall’anno di prima immatricolazione e dalle emissioni di CO2 dell’auto;
  • Il costo per il carburante sulla base del consumo medio (in litri oppure in Kw/h).

CONSIGLIO N.2 – Scegli la tipologia di auto.

CONSIGLIO N.2 - Scegli la tipologia di auto.
  • Suv, berlina, famigliare, monovolume, coupé, cabriolet, 2 posti, 4 posti, 5 posti, 7 posti, trazione anteriore, posteriore o 4 ruote motrici. Se hai famiglia sicuramente hai bisogno di spazio abbondante sia per i passeggeri che nel bagagliaio, cosi come se hai un cane di taglia media, dovresti optare per una station wagon o un suv di grandi dimensioni. Se viaggi molto e percorri tanta autostrada in solitaria potrebbe andarti bene un’auto media, ma ben accessoriata di ausili alla guida come il regolatore di velocità e distanza. Se ti piace andare a sciare nei week-end invernali oppure abiti in una zona nella quale la neve arriva regolarmente, un’auto a trazione integrale è la scelta giusta, magari con un assetto rialzato per evitare di danneggiare la scocca a causa delle irregolarità dei percorsi più accidentati.

CONSIGLIO N.3 – Stabilisci se preferisci l’auto nuova oppure usata.

auto nuova o usata?
  • Nuova puoi configurarla a tuo piacimento sul sito internet del marchio (senza andare dal rivenditore) oppure potresti magari trovarla in pronta consegna a km0. Nel primo caso i tempi di consegna dipendono dalla richiesta mentre nel secondo caso in un paio di giorni potresti portarla a casa. Chiaramente se l’auto è in pronta consegna devi farti andare bene il colore e l’allestimento, senza poter aggiungere alcun optional, mentre se la ordini puoi configurarla esattamente come ti pare.
  • Usata puoi trovarla d’occasione sia presso un garage che da un privato; ti suggerisco di consultare tutti i principali portali, ma leggi con grande attenzione la descrizione e, se necessario, scrivi un’email per ricevere ulteriori informazioni. Esigi la foto del service book, il libretto che riporta tutte le manutenzioni effettuate e il timbro dell’officina che le ha eseguite. Diffida di chi è vago e poco trasparente, ma anche di prezzi particolarmente allettanti che sono fuori mercato. Deve esserti chiaro se l’auto ti viene venduta con una garanzia inclusa nel prezzo o se devi pagarla a parte, cosi come cosa comprende e cosa è escluso dalla garanzia. 

CONSIGLIO N.4 – Confronta i modelli di quella categoria (prezzo, caratteristiche tecniche e prestazioni).

confronta i modelli della categoria
  • Il prezzo è importante ma non è l’unica cosa che conta. L’auto nuova che stai comprando è a fine serie? Cioè, a breve uscirà il nuovo modello oppure un restyling? In caso affermativo significa pensi di concludere un buon affare ma in realtà stai ottenendo un prezzo vantaggioso solamente perché l’auto sarà soggetta ad una svalutazione superiore alla media e i garage devono cercare di svendere lo stock ancora in loro possesso.
  • Nel caso di un’auto usata, i prezzi dipendono dallo stato di conservazione, dal chilometraggio e dalla regolarità con la quale sono stati eseguite le manutenzioni ordinarie e straordinarie previste dalla casa costruttrice. Ma anche la dotazione è importante, anche se gli optionals installati hanno un valore che incide assai meno rispetto a quando si acquistano sulle auto nuove. Da guardare anche gli aspetti più tecnici come ad esempio la capienza del bagagliaio, che, a parità di modello, potrebbe essere differente su una motorizzazione ibrida rispetto a quella a benzina/diesel per effetto dello spazio occupato dalle batterie.

CONSIGLIO N.5 – Controlla la motorizzazione.

  • A seconda di quanti km percorri annualmente e di qual è il tragitto per il quale la utilizzi, esiste il motore più adatto alle tue esigenze. Se viaggi molto in città e ti capita spesso di guidare in condizioni di elevato traffico, un’auto ibrida oppure elettrica potrebbe fare al caso tuo, mentre se percorri molti km in autostrada le motorizzazioni tradizionali rappresentano per te una soluzione più efficiente e meno scomoda, visto che le stazioni elettriche sono ancora poco capillari e i tempi per la ricarica sono ancora troppo lunghi.

CONSIGLIO N.6 – Scegli con attenzione il colore della vernice e il materiale/colore degli interni.

CONSIGLIO N.6 – Scegli con attenzione il colore della vernice e il materiale/colore degli interni.
  • Il colore della carrozzeria è molto importante. Si tratta di un elemento determinante per la rivendibilità futura dell’auto: il giallo per esempio risulta difficilmente rivendibile e quindi è soggetto ad una svalutazione decisamente superiore alla media a parità di modello. Il rosso è adatto per le Ferrari ma lo è molto meno per una Bmw X5. Le tinte metallizzate sono delicate e bisogna fare attenzione quando si lavano: i rulli degli impianti di autolavaggio spesso graffiano la vernice e potrebbe essere più saggio utilizzare le idropulitrici. Ideale sarebbe il lavaggio a mano con cera finale, così da rendere la superficie più facilmente lavabile con il getto della lancia a base di acqua/sapone (la puoi lavare spesso, in poco tempo e con risultati ottimali). Le tinte opache invece sono più resistenti e quindi da preferire se non si vuole prestare troppa attenzione alla cura estetica dell’amica a 4 ruote.
  • Anche la colorazione e la copertura degli interni contano. Su modelli di medio/alto livello il rivestimento in pelle è d’obbligo ma anche il misto pelle/alcantara può risultare molto gradevole. Il rosso sui sedili trova pochi estimatori, mentre il nero o il grigio scuro sono un classico. Anche gli accostamenti un po’ più eleganti, come ad esempio la carrozzeria blu scuro con gli interni beige, piuttosto che il grigio scuro con gli interni ghiaccio, possono rappresentare un buon modo di valorizzare l’auto e preservarne maggiormente il valore nel tempo.

CONSIGLIO N.7 – Decidi quali sono i dispositivi di sicurezza e comfort per te indispensabili.

CONSIGLIO N.7 - Decidi quali sono i dispositivi di sicurezza e comfort per te indispensabili.
  • La lista degli optional, soprattutto sui marchi tedeschi, è davvero imbarazzante. Acquistando tutto si rischia di comprare l’auto ad un prezzo del 40% superiore a quello di partenza. Farsi ingolosire è un attimo, ma bisogna metterci un po’ di razionalità. Se il regolatore di velocità dovrebbe essere un elemento obbligatorio (se non è di serie), i pulsanti da configurare per aprire e chiudere il garage di casa senza avere altri telecomandi potrebbe essere davvero superfluo. Meglio spendere qualcosa in più comunque per i dispositivi che possono rendere i tuoi viaggi più sicuri, come il mantenitore di corsia, o più rilassanti, come il sedile regolabile elettricamente con il supporto lombare per evitare il mal di schiena.

CONSIGLIO N.8 – Effettua un test drive nel garage più vicino a te provando la motorizzazione che hai scelto.

  • Non vi è mai capitato di andare da un rivenditore per provare un certo modello e dover accettare di provare una motorizzazione diversa da quella che vorreste acquistare? Beh, di persone alle quali è capitato io ne ho conosciute tante e non è una buona idea. Perché l’auto che provi deve essere come quella che guiderai, altrimenti non potrai valutare correttamente, nel bene e nel male, se è quello che vuoi realmente. Potresti ad esempio guidare una silenziosa auto a benzina con una bella fluidità di marcia per poi ritirare la tua auto a gasolio che è particolarmente rumorosa e strappa un po’ in fase di ripartenza con lo stop&go inserito.

CONSIGLIO N.9 – Chiedi preventivi a più rivenditori, anche lontani da dove abiti.

  • Viviamo in un mondo digitale, dove le distanze sono state definitivamente abbattute grazie a internet e anche il mondo dell’auto è a portata di click. I rivenditori sono tutti online e anche le auto d’occasione sono reperibili facilmente sui principali portali web. Non limitarti a parlare con il rivenditore vicino a casa tua, ma informati: l’offerta più conveniente potrebbe trovarsi a 2 ore di viaggio da te, ma potrebbe valerne la pena. Sono d’accordo che la comodità ha i suoi pregi, ma ricordati che una volta fatto lo sforzo di acquistarla fuori zona, troverai sicuramente un garage vicino a te autorizzato per le manutenzioni.

CONSIGLIO N.10 – Prenditi il tempo per decidere e confrontare oggettivamente i preventivi che hai raccolto.

  • Quando ti trovi in un autosalone, di fronte a tutte quelle auto pulitissime, perfettamente illuminate, talmente belle che perfino i modelli che non ti piacciono non sembrano male, farsi travolgere è un attimo. Per alcuni appassionati come me entrare in un garage è pericoloso come lo era il canto delle sirene per Ulisse. Lui si fece legare all’albero maestro mentre i compagni di navigazione si misero la cera nelle orecchie! Altrimenti avrebbero fatto una brutta fine buttandosi in mare. Ecco, i garage sono fatti per accendere i nostri sensi e stimolare le nostre emozioni. L’acquisto di un’auto è molto emozionale e i rivenditori lo sanno…e ti stanno aspettando con il loro “canto”. Quindi ATTENZIONE!

CONSIGLIO BONUS – Affidati ad un professionista

  • La compravendita di auto può presentare diverse insidie; e se ti dicessi che puoi farti affiancare da un professionista indipendente che lavora nel tuo pieno interesse? Ti piacerebbe acquistare un’auto senza stress, risparmiare tempo ed evitare spiacevoli fregature? Prenota una consulenza (gratuita) con me, scambiamo due chiacchiere e vedrò come aiutarti. Clicca qui

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Carlo Cocconcelli

Carlo Cocconcelli

Amo guidare e studiare tutti i modelli di auto, dai più economici a quelli più esclusivi. Penso che le auto abbiano un’anima e ognuna di esse sia in grado di regalarci delle emozioni uniche. Lavoro da oltre 20 anni nel campo finanziario, ma non ho mai smesso di coltivare la mia grande passione per il mercato delle automobili, nuove e usate. Ho realizzato e aiutato a concludere decine di compravendite. E ogni volta provo lo stesso entusiasmo della prima volta! Dopo aver maturato una lunga esperienza sul campo, ho quindi deciso di creare un servizio professionale per aiutarti a comprare la tua prossima auto o vendere la tua auto usata, senza stress né perdite di tempo.

CambioAuto

L’automobile è la rappresentazione fisica di stile, forma e sostanza. Non basta guardarla, devi provarla, viverla e sentirtela addosso proprio come un vestito.

Posso aiutarti a comprare l’auto dei tuoi sogni, a vendere la tua auto usata o accompagnarti a cambiare auto per un solo giorno vivendo un’emozionante esperienza di guida.

Ecco perché ho scelto il nome CambioAuto.

CambioAuto è passione per questa particolare forma d’arte, chiamata “automobile”

 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Ultimi articoli

Prenota una consulenza

Vuoi fare un'esperienza di guida sportiva?

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sui prossimi articoli